Grandi acquisti in casa Tesla (ed un bel colpo per gli azionisti)

By 29 Dicembre 2018 Senza categoria

Tesla mette in prima fila Larry Ellison, fondatore, presidente e chief technology officer di Oracle e Kathleen Wilson-Thompson, a capo delle risorse umane di Walgreens Boots Alliance.

La doppia nomina segue le regole dettate dall’accordo congiunto firmato tra Tesla e SEC in seguito all’indagine per frode partita dal tweet di delisting di Elon di questa estate

Nel pre-market il titolo Tesla balza del 3,22% mentre all’apertura segna un +2,71% e gli azionisti gioiscono.

La scelta è strategica ed i soggetti sono carature importanti e caratteri forti.

Lawrence è un informatico, capo e fondatore di una delle più grandi software house del mondo ed amico stretto di Elon Musk: ha carattere ed una personalità egocentrica, Le sue “uscite” sono sempre forti e spesso controverse, dunque pensare che se ne starà “tranquillo” nel board di una delle aziende a più alta vocazione tecnologia nel panorama delle case auto, sarà quantomeno improbabile.

Ma Tesla ha bisogno anche di un lavoro interno sulle risorse umane per farsi trovare pronta da un mercato che ha dominato finora, ma nel quale si stanno affacciando aziende con una cultura automotive lunga anche cent’anni, forti di enormi capitali, organizzazione interna e sopratutto lungo e rodato rapporto con i sindacati: Kathleen ha esperienza da vendere ultra ventennale, siede a capo di ben altri due boards ed è pronta a cogliere la sfida legata alla gestione del lavoro anche verso l’organizzazione e la gestione delle risorse umane in produzione: è qui che Tesla sta preparando i grandi numeri.

Leave a Reply