Una ModelS rubata in USA arriva in Italia

By 3 Aprile 2019 Tesla News

Noleggiare auto non è un gioco da ragazzi: documenti, assicurazioni e sicurezza vanno di pari passo con la qualità del servizio, la cura dell’auto e le consegne.

A maggior ragione se il veicolo è elettrico e magari una Tesla, che richiede un piccolo training per clienti che approcciano alla tecnologia elettrica.

Se a questa mole di lavoro si aggiunge il doversi assicurare che le auto non vengano rubate con la furbizia, il numero di controlli e le tecnologie fanno lievitare i costi per le aziende che vogliono garantirne.

Negli Stati Uniti l’azienda Evoto – noleggiatore Tesla – si è vista sottrarre con furbizia la ModelS e nulla ha potuto fare finché questa si è trovata in un container, impolverata, nell’atlantico in direzione Italia: qui in realtà ha fatto scalo, ma la nostra Polizia insieme all’Interpol ha messo fine al furto in breve tempo e con una efficienza encomiabile.

Ne abbiamo parlato al telefono con Gabriele Morra, responsabile di TeslaExperience, uno dei maggiori noleggi di Tesla d’Italia, che si distingue

per il rapporto flotta/servizio (Model 3, ModelS e ModelX) e per la voglia di condividere con i clienti l’esperienza Tesla

placeholder://